Pelle? Si grazie, ma di frutta!

fruitleather

ENGLISH VERSION http://goo.gl/YjxSzw

Chi ha detto che mele, arance e albicocche quando marce e non più mangiabili, siano da buttare perchè inutilizzabili? Beh, di sicuro si sbagliava di grosso! A dimostrarlo ci ha pensato un team di ragazzi olandesi, studenti e ricercatori della Willem de Kooning Academie di Rotterdam, che ha ben pensato di trasformare la frutta marcia trovata al mercato in un materiale assolutamente green, innovativo e perfetto per la creazione di tessuti per abbigliamento e design.

fruitleather2

La ricerca e lo sviluppo della FRUIT LEATHER, si sono articolati per mesi, recuperando ogni martedì e sabato 3500 Kg/g di frutta di scarto lasciata nei mercati e pronta per la discarica. Studiando poi un manuale gastronomico il team ha adattato un procedimento utilizzato in cucina dagli chef per riuscire a creare un materiale impermeabile, flessibile e resistente. Da qui la creazione di un prototipo per mostrare al meglio le caratteristiche del prodotto ottenuto.

Adesso non resta che vedere sfilare la Fruit Leather sulle passerelle, e indosso alle migliori influencer 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...