Giorgio Armani: la nuova collezione e la biografia.

GA01

ENGLISH VERSION ( http://goo.gl/zKO9Y7 )

In questi giorni ho voluto commentare le sfilate milanesi sulla mia pagina Facebook ( Life of an emerging Fashion Designer – Sonia Castelli couture) ma l’argomento in oggetto meritava un post a parte qui sul blog. Quindi innanzitutto buona settimana a tutti! 🙂 Detto ciò mettetevi comodi e godetevi la lettura. 🙂

A chiudere la Fashion Week milanese ci ha pensato Giorgio Armani, che ha presentato ieri la collezione S/S 2016 della sua prima linea al Teatro Armani, scenografato per l’occasione con una passerella bianca al centro della quale campeggiano fiori e foglie stilizzati.

GA02

GA03

GA04

 

Protagonista indiscusso di questa collezione è sicuramente il corpo, esaltato da nuovi volumi, inedite lunghezze e giochi di velature. Una moda che si adatta alle esigenze delle donne che chiedono leggerezza e vogliono essere sempre belle e sexy, come ha dichiarato lo stilista alla stampa commentando la sua collezione. Il fil rouge… E’ il rouge, ma declinato nelle tonalità rubino, già amate nella recente collezione Privé. Lo stilista azzarda una femminilità sensuale e grintosa senza però perdere la compostezza e la raffinatezza che caratterizzano da sempre il brand. Oltre al rosso che si insinua tra i capi e si mescola con il blu, il nero, il crema ed il grigio perla, altro punto di forza è un tessuto inusuale per lo stilista: l’organza. Utilizzata in maniera inaspettata, crea giochi di sovrapposizioni ed effetti impalpabili. Pezzi immancabili sono i pantaloni fluidi e le giacche estremamente morbide, ai quali si accostano bolerini ricamati, tute che scoprono le gambe, gonne e abiti trasparenti indossati sopra calzoncini millerighe anch’essi in organza per spettacolari giochi di see-through che per la sera si illuminano di ricami. A completare il tutto sul fronte accessori, zeppe, cappelli a falda larga e ondulata e borse coordinate ai capi.

GA05

GA06

GA06

Archiviata la sfilata, in una conferenza patrocinata dalla giornalista di moda Suzy Menkes, lo stilista ha presentato la sua autobiografia dal titolo quanto mai più semplice: “Giorgio Armani” (Ed. Rizzoli New York).

GiorgioArmani

“Ci ho messo una vita intera a scrivere questo libro. È stato duro e bellissimo.” spiega Armani mentre alle sue spalle campeggia la proiezione della copertina del libro che lo ritrae bambino con i suoi occhioni blu che spiccano nella foto in bianco e nero. All’interno del volume sono contenuti scatti inediti, foto di abiti iconici, ispirazioni, memorie. Un viaggio che ripercorre non solo la sua carriera nella moda, arrivata quest anno a ben 40 anni, ma che tocca anche il privato, i suoi ricordi d’infanzia ed adolescenza.

Insomma non vedo l’ora di avere tra le mani questo gioiellino!

Vorrei concludere con una frase di Giorgio Armani in risposta alla domanda di Lapo Elkann al tipo di messaggio che lo stilista vuole lasciare alla moda. In questa risposta è racchiuso il motivo per cui io fin da bambina sogno ardentemente di poter fare LA MODA, e di realizzare un sogno.

 -“L’eredità che voglio lasciare è far capire che questo è un mestiere bellissimo”.- Cit. Giorgio Armani.

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...